25.06.2021 Eventi, Musica

Aleksander Tansman – florilegio della musica per chitarra

Luca Villani – chitarra

concerto omaggio nel 35° anniversario della scomparsa del compositore

nell’ambito di „Europa in musica” e #CorsoPolonia2021


Venerdì 25 giugno 2021 – ore 20.30

Istituto Polacco di Roma
Via Vittoria Colonna 1
ingresso libero
prenotazione obbligatoria: segreteria.roma@instytutpolski.pl
e valida solo con e-mail di conferma da presentare all’ingresso.


programma:

Aleksander Tansman (1897 – 1986)

  • Mazurka (1925)

  • Suite in modo polonico (1962)
         Entrée
         Gaillarde (16me siecle)
         Kujawiak (mazurka lente)
         Tempo de Polonaise
         Kolysanka n°1 (Berceuse d’Orient)
         Rêverie
         Alla polacca
         Kolysanka n°2
         Oberek

  • Variations sur un thème de Scriabin (1972)

* * *

  • Hommage à Chopin (1966)
         Prelude
         Nocturne
         Valse romantique

  • Cavatina (1951)
         Preludio
         Sarabande
         Scherzino
         Barcarole
         Danza pomposa
  • Pièce en form de passacaille (1953)

Aleksander Tansman (1897 – 1986), compositore e pianista, si è formato al Conservatorio di Łódź, dove è nato (1908 – 1914) e dopo i primi successi in concorsi di composizione in Polonia nel 1919 ha lasciato il paese e si è stabilito a Parigi. Nel febbraio 1920 ha debuttato con un recital in cui ha eseguito le proprie composizioni e presto ha conosciuto i personaggi del mondo musicale parigino quali Maurice Ravel, Darius Milhaud, Albert Roussel, Artur Honegger, Andrés Segovia e Igor Stravinsky.

Come pianista e compositore ha girato tutto il mondo riportando successi in Europa, negli USA, in Sud America e in Estremo Oriente. Le sue composizioni venivano eseguite da orchestre migliori: The Boston Symphony Orchestra diretta da Sergej Kusewicki, The Philharmonic-Symphony Society of New York diretta da Arturo Toscanini, The Philadelphia Orchestra diretta da Leopold Stokowski, per citarne solo alcune. In America ha conosciuto George Gershwin e Charlie Chaplin. Quest’ultimo l’ha aiutato a emigrare negli Stati Uniti dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale. Vi è rimasto fino al 1946, componendo soprattutto le musiche per film. Dopo la guerra è tornato in Francia dove è vissuto fino alla morte.

Aleksander Tansman è uno dei compositori polacchi più conosciuti e più spesso eseguiti nel mondo. Negli anni venti del ‘900 ha conosciuto in occasione di una cena Andrés Segovia. Dall’ammirazione per il chitarrista spagnolo,diventata poi amicizia,sono nate importanti pagine di Tansman per chitarra che oggi fanno parte del repertorio chitarristico mondiale.


Chitarrista, interprete, docente e compositore, Luca Rinaldo Villani ha intrapreso lo studio della chitarra con il M° Roberto Chiarini, diplomandosi presso il Conservatorio di S. Cecilia nel 1986 sotto la guida del M° Bruno Battisti D’Amario. Ha seguito masterclass di concertisti come B. Davezac, J. Tomàs, A. Ponce, D. Russell, C. Bonell e O. Ghiglia (Siena e Gargnano). Ha suonato in diversi paesi europei e negli Stati Uniti come solista e al fianco di affermati solisti (D. Hume, F. Pardelli, R. Tajika, P. Skladany), con il “Quartetto Rubio”, “The Edinburgh Quartet”, i “Solisti di Roma”, “Philomusica of Edinburgh”, l’ “Orchestra di Roma e del Lazio”. È stato ospite degli Istituti Italiani di Cultura (Londra, Edimburgo, Pècs, Vienna), dal 1996 effettua regolarmente tournèe nel Regno Unito. Si ricordano: una serie di concerti per l’Università di Catanzaro con il Quartetto Rubio, il Bicentenario di Giuseppe Mazzini per l’Istituto Italiano di Cultura in Scozia; Concerto di Heitor Villa-Lobos con l’Orchestra di Roma e del Lazio sotto la direzione di David Geringas al Parco della Musica, Roma (2007); Omaggio a Roman Vlad, Accademia di Romania, Roma e Bucarest (2010); Concerto per il 150° dell’Italia per la Gesellshaft fur Musiktheater sotto il patrocinio dell’IIC Vienna; Integrale delle opere di J. S. Bach presso la Greyfiars Kirk di Edimburgo (2014); Tour delle Highlands sotto il patrocinio del Consolato di Edimburgo (2016); Concerto in Re di Castelnuovo-Tedesco (2018); Omaggio a Joaquin Rodrigo, Sonata Giocosa e Concierto de Aranjuez (2019); 23 edizioni del Festival di Edimburgo (1996-2019) come solista, insieme all’Edinburgh Quartet (Quintetti di Giuliani e Boccherini) e in vari duo, fra cui con la soprano Silvia Mirarchi nel 2019. Nel Settembre 2019 ha eseguito il concerto di apertura del Festival Internazionale della Chitarra di Rieti e come Duo Corde InCanto è stato invitato al XXIX Festival Internazionale di Brno (Repubblica Ceca,2020). Lo stesso Duo, proseguendo l’attività nonostante la pandemia, ha realizzato per A.Gi.Mus. il video “Omaggio a Julian Bream” con musiche del Rinascimento Inglese.

Luca Rinaldo Villani ha pubblicato oltre quindici CD per le etichette Cantoberon, Mactrack, Olympia Records, Terre Sommerse, con un repertorio che spazia dalla musica Rinascimentale alla contemporanea. Ha al suo attivo numerosi pezzi originali depositati alla SIAE, fra cui un personale completamento delle Variazioni su un tema di Respighi, e trascrizioni per chitarra di brani di Bach, Buxtheude, Mozart, Gluck, Pergolesi. Ha pubblicato importanti contributi critici e saggi storiografici fra cui L’Homenaje a Debussy di Manuel De Falla (Classical Guitar, Newcastle) ed Intervista a Roman Vlad (Il Fronimo, Milano, 2010). Di lui hanno scritto “Luca Villani plays with great sense of drama” (Colin Cooper, Classical Guitar), “Wonderful to hear… beyond technique” (Scotsman).

Scheduled ical Google outlook Eventi Musica