17.06.2022 Eventi, Musica

ALLA POLACCA

19. CORSO POLONIA – FESTIVAL DELLA CULTURA POLACCA A ROMA


Venerdì 17 giugno 2022 – ore 21.30

I Giardini dell’Accademia Filarmonica Romana
Via Flaminia 118, Roma

info/biglietti: filarmonicaromana.org in vendita dal 13 giugno 2022

Il concerto è organizzato in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana nell’ambito del Festival Estivo 2022 – “Fluid”


CONCERTO

“Alla polacca” è un invito a immergersi nel mondo di suoni, profumi e sapori della Polonia e del suo folclore. L’ensemble romano Giardino di Delizie propone un viaggio in Polonia e nella sua cultura attraverso gli occhi dei diversi compositori europei e polacchi che vi hanno vissuto, lavorato o viaggiato tra XVII e XVIII secolo, e le cui composizioni presentano elementi di stile polacco. Parlando della musica polacca di quell’epoca, delle reciproche relazioni e influenze culturali tra compositori polacchi ed europei, è impossibile ignorare gli eventi storici che determinarono lo stato della nazione e la sua cultura in quel periodo. Nel XVII secolo la Polonia era una nazione dinamica, aperta, che accoglieva con entusiasmo le nuove idee artistiche provenienti dall’Europa meridionale e occidentale. Il regno dei re Vasa Sigismondo III e Ladislao IV, entrambi grandi amanti delle arti, fu un periodo di eccezionale fioritura per la musica polacca. Sigismondo III Vasa riorganizzò l’ensemble reale e reclutò molti musicisti italiani, che costituirono un gruppo importante dell’orchestra fino alla sua morte. Ladislao IV continuò il suo lavoro, portando in Polonia molti eminenti artisti italiani che lavorarono accanto a rinomati musicisti e compositori polacchi per la famosa Cappella Reale, nel teatro d’opera appena fondato a Varsavia.

Queste migrazioni rivelano la rete di connessioni musicali e culturali esistente ai tempi tra l’Italia e la Polonia. Nella musica dei compositori che viaggiavano e svolgevano la propria attività nei vari centri culturali troviamo la testimonianza di ispirazioni e stimoli reciproci fra stili e scuole diverse.

Le musiciste dell’ensemble Giardino di Delizie propongono le composizioni di alcuni degli autori presenti nel loro nuovo cd “Alla polacca”, appena pubblicato dalla Da Vinci Publishing (2022): Tarquinio Merula (c.1595-1665), Adam Jarzębski (1590-1648) e Marcin Mielczewski (1600-1651), attivi alla corte del re Sigismondo III Vasa, Carlo Farina, Giovanni Matteo Picchi (1572 – 1643), Johann Heinrich Schmelzer (1620-1680) e Georg Philipp Telemann (1681-1767), il quale ha dimostrato grande interesse e ammirazione per la musica che ha potuto sentire durante i suoi viaggi attraverso la Polonia.

Con il concerto l’Istituto Polacco di Roma festeggia 30 anni dell’attività in Italia. Siamo lieti di farlo insieme a una delle prestigiose istituzioni culturali romane, con le quali in tutti questi anni abbiamo realizzato tanti eventi.


Ensemble Giardino di Delizie:

Ewa Anna Augustynowicz – Violino Barocco, Direttore Artistico
Valeria Caponnetto – Violino Barocco
Svetlana Fomina – Viola Barocca, Violino Barocco
Agnieszka Oszańca – Violoncello Barocco
Francesca Benetti – Tiorba
Elisabetta Ferri – Cembalo, Organo

L’ensemble, fondato a Roma dalla violinista Ewa Anna Augustynowicz, nasce dal fortunato incontro dei talenti provenienti dalle più importanti istituzioni musicali italiane ed europee, quali L’Hochschule fuer Musik di Basilea, il Conservatorio Vicenzo Bellini di Palermo, Il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, la National Academy of Music in Krakow, l’Accademia Montis Regalis di Torino, il Conservatorio Alfredo Casella di L’Aquila, la Schola Cantorum Basiliensis di Basilea. Le musiciste sono cresciute sotto le amorevoli cure di maestri di fama internazionale quali Enrico Onofri, Marco Ceccato, Lorenzo Porta Del Lungo, Andrea Coen, Giovanni Togni, perfezionandosi altresì con nomi del calibro di C. Coin, A. Beyer, F. Biondi, W. Vestidello, P. Skalka, D. Sinkovsky, M. Testori, E. Gatti, M. Valli, J. Ogg, A. De Carlo, P. Holtslag, R. Brown, A. Tampieri, A. Florio, F. Bonizzoni, Ch. Rousset. Oltre all’alto livello di formazione e specializzazione, le componenti del gruppo collaborano stabilmente con diversi ensemble, quali Les Eléments, Capella Cracoviensis, Accademia Montis Regalis, Europa Galante, Arianna Art Ensemble, Collegium Pro Musica, Ensemble Barocco I Turchini, Quatuor Mosaiques, Concerto Romano, Accordone, Pomo d’Oro, Divino Sospiro. Composto da artiste di origine italiana e di nazionalità polacca, l’Ensemble Giardino di Delizie ha incentrato fin dal suo esordio la propria ricerca musicale sulla produzione seicentesca di questi due grandi paesi. Fin dal principio, infatti, le componenti del gruppo hanno voluto portare all’interno della formazione le proprie specifiche radici culturali e i peculiari linguaggi musicali, approfondendo entrambi, a volte fondendoli, altre volte ponendoli in antitesi per esaltarne le differenze, e facendo di questo scambio e di questa dialettica il proprio punto di forza. Le musiciste, fortemente convinte dell’esigenza di “saper ben parlare per ben suonare” partono proprio da uno studio della fonetica delle rispettive lingue e dal tentativo di rendere il più verosimilmente possibile nella propria musica le caratteristiche della propria lingua. Una delle principali caratteristiche dell’ensemble è infatti la ricerca di questa compenetrazione tra diverse scritture musicali dalle caratteristiche sintattiche e dalle suggestioni fonetiche tanto diverse: da un lato la dolce sinuosità tutta italiana dell’ampio fraseggio corelliano, dall’altro la grintosa verve della fonetica est-europea nelle danze di Marcin Mielczewski.
L’ensemble si esibisce in Italia, in Polonia e in diversi paesi europei. Ha registrato con la Brilliant Classics il cd con le Triosonate di Carlo Ambrogio Lonati e “Le gemme del barocco polacco”. Di recente è uscito l’album “Alla polacca” (Da Vinci Publishing, 2022).


programma:

Georg Philipp Telemann (1681-1767) – Concerto alla Polonese in G Major, TWV43:G7 

     Dolce
    Allegro
    Largo 
    Allegro

Marcin Mielczewski (1600-1651) – Canzona Terza a Tre

Adam Jarzębski (1590-1648) – “Bentrovata” Concerto a 3

Tarquinio Merula (c.1595-1665) – “La Polachina” Canzona a 2 violini Op. 12

Georg Philipp Telemann (1681-1767) – Sonata “Polonese” a 3, TWV42:a8

    Andante
    Allegro
    Dolce
   Allegro

Carlo Farina (1600-1639) – Sonata Prima detta “La Polaca” a 3

Giovanni Matteo Picchi (1572 – 1643) – “Ballo alla Polacha”

Johann Heinrich Schmelzer (1620-1680) – “Polnische Sackpfeiffen” a 2 violini

Adam Jarzębski (1590-1648) – “Sentinella” Concerto a 3


Scheduled Eventi >Musica