25.11.2022 Eventi, Musica

FIABE & CANTI ALBANESI

Flavja Matmuja – soprano, Federico Graziani – fisarmonica
Claudia Mariani – voce narrante

a cura di: Roberto Galletto


Venerdì 25 novembre 2022 – ore 20.30

Istituto Polacco di Roma
Via Vittoria Colonna 1
Ingresso libero con prenotazione: segreteria.roma@instytutpolski.pl

Concerto organizzato dall’Istituto Polacco di Roma e il Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” di Roma.


PROGRAMMA

Canto popolare – Moj e bukura Moren – Lola Gjoka (1910-1985): Kroji Fshatit tone; Turtulleshe; Pranvera filloi me ardhe – Canto popolare, Lule Bore – Lola Gjoka (1910-1985), Kjo dashnia Kjoft Mallkue – Prenke Jakova (1917-1969), Margjelo – Pirro Cako, Nostagjia – Canto popolare, Nina Nana


Flavja Matmuja è un soprano albanese nata il 2 giugno 1994. Nel 2014 si diploma alLiceo Artistico “Jordan Misja” a Tirana in canto liricosotto la guida della M° Alma Strazimiri. Nel 2018 si è laureato presso l’Università delle Arti della stessa città in canto lirico sotto la guida del M° Josif Gjipali. Ha partecipato a numerosi concorsi sia al concorso “Pjeter Gaci” che al concorso nazionale “Ars Kosova”. Ha partecipato inoltre a concerti organizzati dall’Università delle Arti e dal Teatro dell’Opera di Tirana, sia come solista che come corista. Nel 2019 si trasferisce a Roma dove inizia gli studi presso il Conservatorio Santa Cecilia nella classe della M° Stella Parenti dove successivamente nel 2021 si diploma con il massimo dei voti in canto lirico. Nella capitale italiana si è esibita in vari concerti come quello per le celebrazioni della Festa Nazionale dell’Albania e il Concerto di Natale tenutosi al Teatro “Dante Bisio” di Riano. Ha partecipato anche alla stagione concertistica 2018/2019 organizzata dal Conservatorio di Santa Cecilia sotto la direzione artistica della M°Stella Parenti. Nel 2019 Flavia partecipa al Primo Festival Giacosa tenutosi a Colloretto Giacosa (Torino), eseguendo arie liriche dalle opere di Giacomo Puccini. Negli stessianni si esibisce nel ruolo di Blerina nell’opera contemporanea di Admir Shkurtaj “Katerdi Rades, Il Naufragio al Teatro Tata di Taranto e al Teatro Comunale di Ferrara. L’opera è commissionata dalla Biennale Musica di Venezia coprodotta dal Teatro Korea di Lecce. A gennaio 2020 si è unito al concerto di artisti albanesi a Roma per venire in aiuto delle vittime del terremoto avvenuto in Albania nel novembre 2019 dove sonostati cantati gli orsi più belli della musica albanese. Attualmente sta frequentando il Biennio di Musica da Camera presso lo stesso Conservatorio nella classe del M° Roberto Galletto.

Federico Graziani si avvicina alla musica all’ età di quindici anni, cominciando astudiare la fisarmonica a piano, per poi passare a sedicianni allo studio della fisarmonica a bottoni (Bayan), strumento visionario, perfettamente adatto ad un linguaggio musicale classico, contemporaneo, e a qualsiasi altro genere musicale. Federico ottiene dopo poco tempo notevoli esiti partecipando a rassegne e concorsi di alto livello. A diciotto anni riscuote i primi grandi risultati, fra cui la vittoria del primo premio assoluto del concorso internazionale “Note Sul Mare”. A Roma ha eseguito concerti e suonato in luoghi di alto prestigio come il circolo ufficiale della Marina Militare, la Sala Sinopoli presso l’Auditorium Parco della Musica, i Giardini della Filarmonica Romana, la “Casa dell’Aviatore” presso il circolo ufficiale dell’aeronautica militare, l’“OFF/OFF Theatre” a via Giulia. Ha conseguito la laurea triennale con voto 110/110 al conservatorio Santa Cecilia di Roma e ha seguito corsi di specializzazione con importanti docenti, pilastri nel mondo della fisarmonica come Friedrich Lips e Franck Angelis. Ha collaborato con due importanti attori a livello nazionale: Antonello Fassari e Lorenzo Lavia, suonando per la fiaba musicale di Prokof’ev: “Pierino e il lupo”. Prosegue gli studi di musica sotto la guida del Maestro Massimiliano Pitoccho.

Claudia Mariani, classe 1977, si diploma nel 1996 al Liceo Classico di Frosinone dove muove i primi passi nel teatro seguendo i corsi di recitazione sperimentale di Marco Angelilli. Ma è durante gli anni di università, che consolida questa passione fino a diplomarsi, subito dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza, all’accademia “Ribalte” sotto la direzione artistica di Enzo Garinei. E’ qui che perfeziona la recitazione lavorando sui testi comici, grotteschi e drammatici e completa il suo percorso studiando dizione canto e movimento scenico avvalendosi di insegnanti come Cinzia Alitto, Francesca Draghetti e Roberto Stocchi.Per una sua completezza artistica prende lezioni di canto anche con l’insegnante Alessandra Parsi,viene così scritturata per “Giamburrasca il Musical” diretta da Marco Daverio, interpretando il ruolo della madre di Giamburrasca.Dal 2009 al 2015 è docente di laboratori teatrali per ragazzi e adulti, presso il “teatro della forma di Roma”.Nel 2015 è protagonista di “Piccoli Crimini Coniugali” di Schmitt, e nel 2018 sperimenta anche il lavoro di attrice davanti la macchina da presa prendendo parte a docufilm Dremless di Andrea Murchio, vincitore del Golden Wheat Awards 2021. Nel 2019 è insegnate di recitazione cinematografica per bambini presso il “Teatro Studio” di Frosinone. Nel 2020 prende parte allo Stage di doppiaggio per professionisti presso la Voice Art Dubbing di Roma, diplomandosi nel 2021. Nel novembre del 2021 porta in scena il monologo brillante ”Io Lui e La Fata Turchina” di cui è regista, sceneggiatrice e protagonista.

Scheduled Eventi >Musica

CONVEGNO INTERNAZIONALE 🗓

Il fascino di Roma, dell'Antico e dell'arte italiana nella vita scientifica e collezionistica degli ultimi Conti Lanckoroński.
05 12.2022 07 12.2022 Arte, Eventi, Storia

Domenica in musica 🗓

Pianista Aleksandra Dzieża ad Ascoli Piceno
20 11.2022 Eventi, Musica