28.04.2022 - 30.04.2022 Cinema, Eventi, Teatro

TEATROTEKA a ROMA

nuova drammaturgia polacca sul grande schermo


28.04 – 30.04.2022

Cinema Farnese Arthouse
Piazza Campo de’ Fiori 56, Roma

Ingresso gratuito con prenotazione sul sito www.bookeo.com/farneselive
Spettacoli in lingua originale con sottotitoli italiani.

info: Istituto Polacco di Roma | +39 06 36 000 723 | segreteria.roma@instytutpolski.pl 

Cinema Farnese | cinemafarnese.newsletter@gmail.com | +39 06 68 64395


Una rassegna di 11 spettacoli dal ciclo TEATROTEKA, ideato e realizzato dagli Studi Cinematografici WFDiF di Varsavia e presentato per la prima volta in Italia. Al Cinema Farnese per tre giorni verranno proiettati adattamenti per il grande schermo della drammaturgia polacca contemporanea, realizzati da giovani registi polacchi con il ricorso alle più moderne tecnologie. Le proiezioni saranno accompagnate da incontri e dibattiti con gli autori e i registi.


TEATROTEKA

TEATROTEKA è un progetto che si propone di utilizzare le potenzialità della tecnologia cinematografica per l’adattamento dei migliori testi della giovane drammaturgia polacca sotto la direzione di registi spesso al proprio esordio. Un nuovo passo nella concezione degli adattamenti teatrali, sia sul piano tecnico che su quello artistico.

TEATROTEKA è un originale format polacco creato dagli Studi Cinematografici WFDiF (Wytwórnia Filmów Dokumentalnych i Fabularnych – Studi Cinematografici di Film e Documentari) di Varsavia, i più antichi studi cinematografici in Polonia, in cui hanno realizzato i propri film registi come Andrzej Munk, Andrzej Wajda, Krzysztof Kieślowski, Marcel Łoziński o Krzysztof Zanussi, che presso WFDiF sta attualmente girando il suo nuovo film.

A partire dal 2013, gli Studi Cinematografici WFDiF hanno prodotto per TEATROTEKA oltre 60 adattamenti di testi drammatici, che ci mostrano quanto ricco possa essere il dialogo tra teatro e cinema sul piano tecnico e formale.

Base per la creazione degli spettacoli di TEATROTEKA sono testi drammatici contemporanei, apprezzati nei più importanti concorsi in Polonia. Spesso elaborati in una forma, per stile e convenzioni, “post-drammatica”, sono testi scritti da una nuova generazione di autori che ha creato un proprio originale linguaggio, un proprio modo di rappresentare, una propria forma, arricchendo il teatro di oggi con le problematiche dei giovani e il loro sguardo sulla realtà.

Gli spettacoli di TEATROTEKA hanno ottenuto successo in molti festival internazionali, come il WorldFest-Houston International Film Festival, dove, nel corso degli ultimi anni, hanno ricevuto più volte i premi Remi Gold, Silver e Platinum.

Nel corso della rassegna romana verrà anche proiettato uno spettacolo del ciclo TEATROTEKA PER I RAGAZZI, per gli spettatori più giovani.


Il programma completo della rassegna, gli orari degli spettacoli e degli incontri con gli autori, le descrizioni e i trailer degli spettacoli sono disponibili alla pagina www.wfdif.pl/ROMA


La rassegna romana TEATROTEKA è organizzata da:

Studi Cinematografici WFDiF (Wytwórnia Filmów Dokumentalnych i Fabularnych – Studi Cinematografici di Film e Documentari), Istituto Polacco di Roma, RUFA, Dip. SEAI – Sapienza Università di Roma, Cinema Farnese Arthouse.

La rassegna è finanziata dal Ministero della Cultura e del Patrimonio Nazionale.

Media partner: Teatro e Critica, Quinlan.


Agnieszka Będkowska WFDIF su “Teatroteka”:

Signore e Signori,

a nome degli Studi Cinematografici WFDiF di Varsavia, desidero invitarvi nel meraviglioso mondo di “Teatroteka”. Giovani registi polacchi si sono misurati con i più interessanti testi drammaturgici degli ultimi anni e negli studi della WFDiF di Varsavia hanno dato vita a mondi straordinari, che emozionano e stimolano l’immaginazione.

“Teatroteka” è un progetto fondamentale per la nostra istituzione, all’interno della quale fin dal suo esordio hanno debuttato decine di giovani e validi artisti, ai quali “Teatroteka” ha in molti casi aperto la strada per ulteriori sfide lavorative. 

Ci auguriamo che “Teatroteka” possa diventare una fonte d’ispirazione anche per i giovani registi italiani e che la rassegna che abbiamo organizzato possa costituire l’inizio di nuove iniziative che andranno ad arricchire il nostro ciclo.


Maciej Wojtyszko, curatore artistico del ciclo “Teatroteka”, sul progetto:

Ricordo, dalle conversazioni con il direttore degli Studi Cinematografici WFDiF, Włodzimierz Niederhaus, principale ideatore del progetto TEATROTEKA, oggi scomparso, che la scelta dei testi doveva concentrarsi in particolare sulla ricerca dell’originalità, della non banalità, della qualità artistica, dei valori etici ed estetici dei drammi selezionati.

“Teatroteka” è un progetto particolare, che ormai da nove anni gioca un ruolo di primo piano all’interno del cosiddetto “mercato mediatico” in Polonia. Le idee del direttore degli Studi Cinematografici WFDiF Włodzimierz Niederhaus erano semplici e sono rimaste la grande forza di questo ciclo. Cerchiamo registi esordienti e giovani drammaturghi, li incoraggiamo a creare insieme uno spettacolo che non sia né cinema, né teatro, ma un genere particolare di “opera audiovisiva”. Ai lavori non si impone alcuna limitazione, se non il numero dei giorni di ripresa, il budget e le condizioni di produzione. 

Il progetto ha ottenuto un grande successo. Le pareti dell’ufficio del direttore Niederhaus alla WFDiF sono ricoperte di premi che i giovani autori hanno iniziato a ricevere in giro per il mondo, in festival desiderosi di promuovere forme nuove e sperimentali. Ogni anno gli spettacoli prodotti vengono raccolti in speciali edizioni di DVD da collezione.

Il ciclo si è rivelato un eccellente strumento per aprire la strada ai registi esordienti. Come si sa, nel circolo vizioso degli inizi della carriera nel cinema, nella televisione e nel teatro, è più semplice “fare qualcosa” se si è “già fatto qualcos’altro”.

 Questo “qualcos’altro” realizzato dai giovani registi nell’ambito di “Teatroteka” diventa, in questo modo, una sorta di biglietto da visita, un importante sostegno per gli artisti che iniziano il proprio percorso professionale.


WFDiF – GLI STUDI CINEMATOGRAFICI DI FILM E DOCUMENTARI DI VARSAVIA

OLTRE 70 ANNI DI STORIA DEL CINEMA POLACCO

Gli Studi Cinematografici WFDiF (Wytwórnia Filmów Dokumentalnych i Fabularnych – Studi Cinematografici di Film e Documentari) di Varsavia sono un’istituzione leggendaria per la cinematografia polacca da oltre 70 anni. Fondati nel 1949, inizialmente come centro di produzione di documentari e di cinegiornali, sono divenuti presto un importante studio di produzione cinematografica.

Negli spazi di WFDiF in via Chełmska 21 sono nate e si sono sviluppate le tendenze più importanti del cinema documentario polacco. Lì hanno realizzato i propri film autori del calibro di Andrzej Munk, Krzysztof Kieślowski, Kazimierz Karabasz, Marcel Łoziński, Andrzej Brzozowski, Andrzej Titkow, Irena Kamieńska e molti altri. I locali, i laboratori e le sale di montaggio degli Studi Cinematografici WFDiF hanno visto nascere le opere di: Andrzej Wajda, Jerzy Antczak, Krzysztof Zanussi, Krzysztof Kieślowski, Jerzy Hoffman.

FILM DI CELEBRI AUTORI POLACCHI

Oggi gli Studi Cinematografici WFDiF rappresentano la più importante casa di produzione cinematografica statale polacca. Qui sono stati realizzati film come Col cuore in mano (Serce na dłoni) di Krzysztof Zanussi,Rose (Róża) di Wojciech Smarzowski, 7 Emotions (7 uczuć) di Marek Koterski, The Eccentrics: On the Sunny Side of the Street (Excentrycy, czyli po słonecznej stronie ulicy) e Black Mercedes (Czarny mercedes) di Janusz Majewski, Little Rose (Różyczka) di Jan Kidawa-Błoński, General Nil (Generał Nil) di Ryszard Bugajski, Karbala di Krzysztof Łukasiewicz e Zieja di Robert Gliński.

Gli Studi Cinematografici WFDiF sono anche un luogo particolarmente favorevole per i giovani registi. I film d’esordio prodotti dagli Studi Cinematografici WFDiF conquistano il cuore del pubblico polacco e internazionale, ricevendo premi in tutto il mondo. Fra i molti debutti alla WFDiF degli ultimi anni ricordiamo: The Lure (Córki dancingu) di Agnieszka Smoczyńska, The Girl from the Wardrobe (Dziewczyna z szafy) di Bodo Kox, Mall Girls (Galerianki) di Katarzyna Rosłaniec. Inoltre, gli Studi Cinematografici WFDiF in veste di co-produttore sostengono decine di produzioni cinematografiche, comprese quelle dei film d’esordio.

UN’INFRASTRUTTURA CINEMATOGRAFICA MODERNA, DIGITALIZZAZIONE E ACCESSIBILITÀ

Gli Studi Cinematografici WFDiF affinano costantemente i propri mezzi tecnici e l’infrastruttura cinematografica. I moderni laboratori di post-produzione dell’immagine e del suono consentono di realizzare film che si collocano ai massimi livelli mondiali, le moderne attrezzature a disposizione garantiscono produzioni tecnologicamente all’avanguardia. Gli Studi Cinematografici WFDiF investono molto nella conservazione per le generazioni future del patrimonio cinematografico nato in via Chełmska 21. Gli Studi Cinematografici WFDiF digitalizzano, restaurano e rendono accessibili i grandi classici del cinema polacco. Alcuni film documentari e di finzione già restaurati sono disponibili alla pagina 35mm.online.


Ufficio stampa:

GDG press 
tel: +39 3208366055 | alessandro@gdgpress.com

Agenzia web:

UC STUDIO
press@ucstudio.it

Contatto per i media dall’organizzatore polacco

WFDiF
piotr.kozicki@wfdif.com.pl



PROGRAMMA-e-SCHEDE-FILM-TEATROTEKA-ITA

from to
Scheduled Cinema >Eventi >Teatro

REENCHANTMENT 🗓

27 11.2022 31 12.2022 Arte, Cinema, Eventi

CONVEGNO INTERNAZIONALE 🗓

Il fascino di Roma, dell'Antico e dell'arte italiana nella vita scientifica e collezionistica degli ultimi Conti Lanckoroński.
05 12.2022 07 12.2022 Arte, Eventi, Storia